Home / Tempo libero / Tutto sul Padel: lo sport del presente e del futuro

Tutto sul Padel: lo sport del presente e del futuro

E’ la moda del momento: chi non ha mai sentito parlare del padel?
Oggi come non mai questo sport, in apparenza simile al tennis, ha un grande seguito di appassionati in tutta Italia.
Di sicuro, la possibilità di praticarlo nonostante la pandemia ha incentivato la popolarità di un gioco che sembra destinato a crescere e a scalare le gerarchie degli sport preferiti tra gli uomini e le donne del belpaese.
Infatti, non essendo uno sport di contatto, il padel non ha subito restrizioni a seguito degli innumerevoli Dpcm emanati negli ultimi mesi e ha incontrato le esigenze dei proprietari dei circoli e degli appassionati dello sport a ogni livello.

Il boom del padel in Italia

Lo sport inventato nel 1969 dal messicano Enrique Corcuera, si è sviluppato principalmente in Spagna e in Argentina che dominano da anni le classifiche a livello mondiale.
Nel nostro paese il padel ha avuto una rapida impennata: negli ultimi mesi la presenza di campi ha fatto registrare un aumento di +800%, che non sembra arrestarsi vista la crescente richiesta e la continua costruzione di nuovi campi, con e senza copertura. Costruiti in Emilia Romagna nei primi anni novanta, i campi da padel ora si diffondono su tutto il territorio nazionale, con una maggiore concentrazione nel Lazio: regione in cui si registra la presenza di circa un terzo dei campi dell’intera penisola.

Il regolamento del padel

Le regole del gioco sono molto semplici: il punteggio è identico al tennis, le partite si assegnano al meglio dei tre set, il set è vinto da chi raggiunge prima il punteggio di 6 giochi (tiebreak in caso di punteggio fermo sul 6-6), il gioco si sviluppa col classico sistema di punteggio 15-30-40-gioco.
Il servizio si alterna di gioco in gioco tra i quattro partecipanti (due nella versione meno popolare del singolo), ogni giocatore ha la possibilità di effettuare il secondo servizio in caso di errore in battuta.
Ma esistono importanti differenze col tennis: il campo è chiuso ai lati da una griglia metallica e nella parte posteriore dal vetro, elementi che modificano in maniera considerevole la dinamica del gioco. Le racchette, “pale” nel gergo, e le palline hanno nell’ordine dimensione e pressione differente e rendono il gioco più lento, con scambi più lunghi.

Campo da padel: curiosità e struttura

L’evoluzione storica del campo da padel è molto articolata: i primi campi avevano la copertura in legno o, addirittura in cemento, poi per favorire la visione da parte degli spettatori e le riprese delle televisioni i due materiali sono stati sostituiti dal vetro trasparente che ha reso lo sport più appetibile al grande pubblico.

Check Also

sigaretta elettronica

Sigaretta elettronica quale scegliere

Sul mercato sono presenti diversi tipi di sigaretta elettronica, ed è importante sapersi orientare per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *