Home / Fai da te / Come costruire un aquilone
aquilone

Come costruire un aquilone

L’aquilone è un gioco antichissimo che piace sia agli adulti che hai più piccoli poiché dona un senso di libertà, leggerezza e il piacere di correre magari sulle spiagge d’estate con l’aria fresca che ci viene a contatto. Questo gioco proviene dall’antica Cina e si è tramandato nei secoli, diventato famoso per i viaggi di Marco Polo e l’esperimento sull’elettricità e i fulmini di Benjamin Franklin.
Vederlo volare nei cieli di Maggio o in estate sulle brezze del mare è uno vero spettacolo, ma anche utilizzarlo in giardino non è niente male, magari facendolo volare sopra il set da calcio gonfiabile.
La vera bellezza però è costruirsi l’aquilone da se, con materiali semplici e facilmente recuperabili, ecco una guida breve ma completa su come costruire in maniera semplice e veloce un’aquilone.

Occorrente

Prima di mettersi all’opera bisogna recuperare tutto il materiale necessario per la realizzazione dell’acquilone. Nello specifico vi servirà:

un’asta di legno lunga circa un metro e larga non più di 0,80 cm
lenza di pesca o filo di seta
colla e spago
tronchesina e forbici
un metro
carta velina o carta plastificata in genere.

Costruire la base

Una volta che avete recuperato tutto l’occorrente potete incominciare a costruire il vostro aquilone, partendo ovviamente dalla base.
E’ fondamentale per iniziare prendere la tronchesina e tagliare la bacchetta di legno per fare in modo di realizzare due bacchette rispettivamente di 60 e 40 cm.
Fare un segno a metà della bacchetta più piccola e a un terzo dalla bacchetta più lunga così da ottenere una vera e propria croce, per tenerla salda fissatela con spago e colla.

L’impronta dell’aquilone

Utilizzando la tronchesina cercate di segnare altre quattro tracce nel legno lungo ogni estremità della base e utilizzare lo spago per saldare il tutto in modo da dare origine alla sagoma dell’aquilone, importante fissarlo ben teso.
Alla stessa maniera bisogna calcare di nuovo con lo spago la base dell’aquilone, bloccandolo nella parte centrale con un nodo. Così facendo otterrete un sostegno per reggere il corpo dell’aquilone.

Saldare il corpo e coloralo

Arrivati a questo punto non vi resta che decorare a piacimento l’aquilone, potete colorarlo oppure usare dei leggerissimi fiocchi. Fatto questo bisogna procedere saldando il corpo usando la colla e unire il tutto allo scheletro.

Conclusioni

E’ consigliabile rafforzare le punte dell’aquilone con dei pezzettini di carta, colla e spago per creare la famosa linea di volo, ovvero il filo che serve per far volare questo bellissimo oggetto.
Per realizzarla basta legare nella parte estrema quattro fili di lenza da pesca o corde di seta e unirle ad un anellino plastificato. A tutto questo si congiungerà anche il filo del rocchetto che vi permetterà di guidare l’aquilone correndo per giardini, spiagge e prati.

Check Also

lavare il cane

Come lavare il cane a casa

Chi ama gli animali e possiede un cane in casa sa benissimo che vanno curati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *